Il martello è detto anche mazzetta se di piccole dimensioni o mazzuolo se usato per battere uno scalpello. È un attrezzo da lavoro che si usa per battere dei colpi direttamente su un materiale.

Questo strumento è stato molto usato nel medioevo con diversi materiali e serviva principalmente per modellare le pietre. Successivamente divenne utile per estrarre materie prime dal sottosuolo. A causa delle sue possibili capacità contundenti può anche essere definito come arma contundente.

martello
Il martello è detto anche mazzetta se di piccole dimensioni o mazzuolo se usato per battere uno scalpello. È un attrezzo da lavoro che si usa per battere dei colpi direttamente su un materiale.

Le caratteristiche

Il “classico” martello ha una massa che non supera il chilogrammo, con masse maggiori prende il nome di mazzetta, se con manico corto ma più grosso di quello del martello e da impugnare con una mano sola; con masse ancora più elevate prende il nome di mazza, con manico lungo e da impugnare con due mani.

È quindi costituito da:

  • Una massa, che fornisce l’energia cinetica per il colpo, fornita di una foratura (occhio) per l’inserimento e l’innesto su un manico per consentirne l’impugnatura.
    La massa solitamente è così composta:
    • Bocca o testa, estremità per battere
    • Penna, di solito più sottile della bocca e destinata ad operazioni complementari, per esempio estrarre il chiodo, lisciare, ecc.
  • Il manico, che generalmente è in legno, risulta vincolato alla massa attraverso un innesto divergente; la stabilità dell’innesto è, a volte, migliorata con un cuneo conficcato all’estremità del manico.

Tipologia del martello

La massa del martello viene realizzata in diverse forme, a seconda dell’utilizzo specifico si distingue dunque in:

  • Martello da carpentiere: specifico per assemblare le casseforme con chiodi, con un’estremità biforcuta per l’estrazione degli stessi chiodi durante il disarmo
  • da fabbro (comunemente detta Mazza)
  • da falegname: mazzuolo in legno per battere sugli scalpelli
  • da calzolaio, con la testa arrotondata per battere sulle suole nella fase di incollaggio
  • Martellina da muratore
  • Martellina da saldatore, per asportare le scorie della saldatura elettrica
  • Martello da carrozziere o lattoniere
  • Martellino da tappezziere: leggero, con le estremità affusolate per chiodini o borchie
  • Martellino da corniciaio
  • Mazza: martello pesante per vari usi
  • Martello da geologo
  • da alpinista
  • da cucina, per battere la carne
  • Martelletto da medico, piccolo martello con la testa in gomma per testare i riflessi
  • Martello da campeggiatore, con la testa in gomma per piantare picchetti e un gancio sul manico per estrarli
  • Bocciarda da scalpellino
  • Martellina da scalpellino
  • Mazza in legno per scultore
  • Martelletto d’emergenza
  • Martello cinetico

Materiali utilizzati

La massa può essere di diversi materiali, a seconda dell’uso a cui è destinato il martello:

  • Acciaio, materiale usato per i martelli più comuni
  • Rame e berillio, utilizzati per martelli antiscintilla
  • Legno
  • Gomma
  • Plastica
  • Piombo
  • Resina
martello
Mazzetta

fonte wikipedia

Call Now ButtonCHIAMA ORA